Luoghi di cultura

Molte (oltre 70) sono le associazioni o gruppi culturali presenti in Città. I campi di interesse abbracciano le molteplici sfaccettature della cultura: ricerca storica locale, usi costumi e tradizioni, canti popolari, poesia dialettale e in lingua, musica operistica, teatro di ricerca o tradizionale, pittura, scultura, incisione, fotografia, canto corale, musica antica, astronomia, ambiente, ecc. o che si dedicano all’organizzazione di mostre e trasferte in occasione di grandi avvenimenti culturali.Sono associazioni o gruppi che nascono spontaneamente aperti a quanti condividono gli stessi interessi. L’attività culturale pubblica è affidata principalmente alla biblioteca che aderisce al Sistema Bibliotecario Cremonese.

Biblioteca Comunale

Via Matteotti -Tel. 0374-343134

Costituita nel 1898 deve la sua dotazione originaria, circa 3.000 volumi a dei lasciti di privati.Trasferitasi nell’attuale sede nel 1968 ha in dotazione oggi oltre 19.000 opere.Oltre alla normale attività del prestito dei libri organizza cicli di conferenze, visite a mostre di particolare interesse artistico-culturale.

PER UNA VISITA
Orario apertura Biblioteca: da lunedì a Venerdì ore 14.15-17.30  Sabato ore 14.15-17.

Osservatorio Astronomico

Via Matteotti 4 -Tel. 0374-343722

Dotata di un potente telescopio riflettore di 380 mm combinato con un telescopio rifrattore di 150 mm, la specola, di 4 metri circa, si trova alla sommità di una torre di 22 metri. Di proprietà Comunale (è stato il primo in Italia realizzato da un’amministrazione pubblica) è gestito dal Gruppo Astrofili. Inaugurato nel 1974 continua la sua attività, soprattutto nel campo didattico ospitando numerose scuole ai vari livelli. Nelle sue sale è ospitata una raccolta di minerali.

PER UNA VISITA
Per i gruppi prenotazione obbligatoria presso la sede negli orari d’apertura o presso la Pro Loco P.za Garibaldi – Tel. 0374340307
Giorni d’apertura dell’osservatorio: Martedì e Venerdì dalle ore 21 alle 24.

Il Museo Genala

La città di Soresina possiede un nucleo di cimeli e di oggetti attinenti la figura e l’opera di Francesco Genala (1843-1893), nato nella stessa Soresina nella via che ora porta il suo nome. Vicissitudini legate alle dispersioni del patrimonio storico negli anni del secondo conflitto mondiale e una lunga fase di disattenzione nei confronti del lascito hanno inevitabilmente depauperato la pur interessante collezione storica dedicata a Francesco Genala.Una nuova fase di interesse da parte dell’Amministrazione Comunale ha portato a concrete operazioni di verifica dell’inventario (compilato nel 1975 — posteriore quindi alle traversie belliche), ricatalogazione, riassetto e restauro dei materiali.
La sistemazione espositiva presso la Biblioteca Comunale permette la fruizione pubblica del Museo, sia pure attraverso un sistema di prenotazione della visita. La figura e l’opera di Francesco Genala sono parte integrante della storia politica e amministrativa dell’Italia risorgimentale e del Regno unitario. Il Patriota garibaldino, il deputato, l’uomo politico e Ministro dei Lavori Pubblici nei governi Depretis (1883-1887) e Giolitti (1891-1893), l’avvocato e docente universitario: il ricordo di Genala è legato ad eventi e fasi importanti nella storia e le testimonianze raccolte nella collezione museale ne sono puntuale riferimento. Azione politica, amministrativa e parlamentare: esempi cruciali sono le questioni legate al riordino delle Ferrovie nello sviluppo industriale nascente del Paese e l’intervento in occasione dei terremoti di Ischia (1883) e della Liguria (1887). Nella dotazione patrimoniale del Museo ricorrono le fotografie documentarie dei terremoti e della ricostuzione successiva (con un quadro raffigurante Casamicciola, nell’isola d’Ischia, in pieno terremoto, quasi un dipinto votivo), le onorificenze e i doni ricevuti, i mobili residui dell’arredo di lavoro, la raccolta frammentaria di scritti di Cenala e di atti parlamentari, diplomi, medaglie, ritratti dell’uomo politico.Si apre così, nella visita al piccolo museo storico, un vasto panorama di interrelazioni con la storia politica ed amministrativa nei primi decenni del Regno d’Italia.

PER UNA VISITA
Orario di apertura Museo Genala: da Lunedì a Venerdì ore 14.15-17.30  Sabato ore 14.15-17.
Per visite al Museo in altri orari prenotazione obbligatoria presso la segreteria negli orari di apertura o presso la Pro Loco Piazza Garibaldi,4 – Tel. 0374340307.